giovedì 30 giugno 2011

Tour 2011


ClanbuterolPistolero vs ANOressikShrek

pronostici ?

.... e sabato saranno subito 191 km flat con arrivo in salita di 4°cat

A zonzo nella bassa ...

Riesco a liberarmi presto
Esco in solitaria per gestire per bizze del tendine
Punto Binasco e poi decido di andare fino a Pavia e ritorno
Arrivo a Certosa che son le 18,20
Davanti al negozio del Brazzo una quindicina di forzati della pedivella tra cui spiccano le sagome inconfondibili di due super putrelloni ... si tratta di Riboni e Bassi
Io proseguo per Pavia al piccolo trotto
Non faccio tempo ad arrivare alla rotonda che mi raggiungono
Mi parte l'embolo e mi accodo
Si viaggia regolari
Niente doppia fila
L'iniziativa e' lasciata a chi vuol menare
Si mena lungo a velocita' del tutto piacevoli e non esasperate
Arriviamo a Bereguardo poi Motta Besate e quindi Casorate
Da Casorate l'andatura si incendia e si viaggera' decisi fino a Certosa dove arriviamo tutti sfilacciati
Giro la biga e rientro dalla ciclabile
99 km le gambe finite la caviglia stazionaria ed un'overdose di ciclanza che mi ha riportato nel mondo che e' mio
Domani saro' ad Alassio e puntero' deciso Pieve di Teco e poi vada come vada

Pedal Damn It

Back on the road


Basta oziare !!!

Un sabato da HERO !!!

Si i miei compari della 24 ore di finale e del rally di sardegna hanno deciso di vivere un sabato da eroe !!!
Fabry

Piero

Alberto

Partenza ed arrivo a Selva di Valgardena

80 km per 4200 metri di dislivello di Mtb

La corsa piu' dura delle dolomiti

Ci vorranno doti non comuni per portarla a termine

Qui il video del percorso :






God Save Their Ass

martedì 28 giugno 2011

Rinfresca ?

La Nina e' a fare il lifting

Ho preso coraggio e sono uscito con la Mtb anche perche' dopo tanti giorni di riposo o ricominciavo a pedalare o mi portavano direttamente alla neuro !!!
Ho colto l'attimo ed ho sono andato a portare la Nina da KK Garage per la rimessa a nuovo dopo la devastazione del Rally di Sardegna
Sentiremo cosa dira il Dott Ezio Cancelli in merito alle suo condizioni
Sono quindi tornato a casa con una Yeti d'epoca
Non mi pronuncio in merito al tendine ma domani mi sparero' una giratina con la corsa ...

O-Beso

Se vado avanti con l'attuale lifestyle
finisco come loro ...

Giorno si smanettanza

Raduno solito per i guerrieri
17.30 in conca fallata
Si conbattera' contro l'afa e l'iniquita'
io sono ancora a riposo
ma la testa percorre i sentieri della parvati valley
Jah bless

lunedì 27 giugno 2011

Week End ...

Lettino bagnetto lettino
Bagnetto lettino ronfata bagnetto
Ronfata lettino gelatino lettino bagnetto lettino
Tre giorni cosi' erano aaaaaanni che non li facevo
Devo ammettere che ci stavo prendendo la mano ...
Senonche' mi e' toccato rientrare in miniera anche questo lunedi'
Son contento perche' con tutto questo riposo i dolori alle costole ed al cocige permangono ed il tendine non e' migliorato per nulla pero' mi ha mozzicato un non meglio precisato cinghiale di mare velenoso che mi ha fatto gonfiare un piede come una zampogna !!!
E' ufficiale sto vivendo un : Momento di lebbra totale
Stasera faro' visita al mio sciamano di fiducia ed offriremo in sacrificio a sua maesta' della ciclanza un set di pedivelle in bamboo ed una ruota in carbonio ad alto profilo della polytobis ...

Nel mentre godiamoci il video-capolavoro di Sandropan in azione all'autodromo :



venerdì 24 giugno 2011

Stop Forzato

Tendinite feroce
Week end senza biga
Non mi ricordo nemmeno quando si e' verificata una situazione analoga
Fatali le ore ed ore di portage in sardegna ed il fisico da ragioniere ...
Finger Crossed


giovedì 23 giugno 2011

Si avvicina il week end

In programma domenica la Gran Fondo Giordana ex Pantani ex Valtellina Extreme
Fatta gia' un po' di volte
Miglior risultato nel 2001 dove feci terzo nel lungo dietro a Vairetti e Fiorini
Risultato ora ineguagliabile, ero giovane come l'acqua, ma ad oggi purtroppo e' impensabile andare a farla son troppo con la spia della riserva accesa !!!
Recuperare il Rally dove ho veramente raschiato il fondo del barile sta risultando piu' lungo del previsto :-(
Spiace ma ora la priorita' e' guarire dalle botte e debellare la tendinite che mi devasta per essere di nuovo pronto per l'obiettino top stagionale che scatta il 16/07 da Mittenwald e prende il nome di Transalp.
Imbocchero' quindi la Mi-Ge e mi concedo un week end balneare in Alassio style con la bdc al seguito per provare a vedere come reagiscono le gambe alle salitelle delle valli Ingaune ...

Niente manettanza neanche stasera mi e' stato imposto il riposo assoluto

La voglia di menare pero' e' tornata
feroce

Come feroce era il pogo ieri sera al concerto di Jello Biafra & the
Guantanamo School of Medicine ...

tanta roba Jello 53 anni e non sentirli

ci ha regalato adrenalina a secchiate e perle come California Ubel Alles e la mitica Holyday in Cambodia per soli 6 euro ...

Grazie Uomo Grazie




mercoledì 22 giugno 2011

Condor modello Paris

Tubi taliani stimatissimi
Saldatori taliani stimatissimi
Fotografo inglese stimatissimo
Marchio inglese stimatissimo

Mah ... un mio amico dice che queste bici sono molto da dolce&gabbana.

Voi che ne pensate ?

Attimi ... ma di gloria eterna !!!

martedì 21 giugno 2011

Troppo cotto per smanettare ...

Troppi lividi
Troppi traumi
Troppe infiammazioni
Manetta rimandati
Spero di star meglio giovedi'
Good Ride !!!

Ma vogliamo parlare della guarnitura di questo fenomeno ?

lunedì 20 giugno 2011

Tappa 6 - The Final Battle ovvero : God Bless Manetta But Today God Save My Ass



Colazione spettacolo
Succo di ananas
Vagonata di cornetti farciti con badilate di marmellata e nutella
Panini con prosciutto e formaggio e via di preparazione bici
Ci vestiamo ed andiamo in partenza
Siamo a Barisardo
Si arriva al BoscoSelene sopra a Lanusei
Oltre 2000 metri di dislivello per una sessantina di km di cui i primi 40 in trasferimento poi l'ultima speciale di 20 km
Siamo a livello mare
Fa un caldo boia
Parto e meno per fare gruppetto con quelli davanti
Siamo in 5
L'Omo De Monte from Spagna Mr Toffoletti Denis from Follonica e Fanni che mi cura per non perdere il 4° posto
Arriviamo all'inizio della speciale in 1 ora e 50
Un bell'andare se considero le rampe disumane che abbiamo dovuto fare
Il gioco capisco subito che sara' durissimo
Fanni ha una bella pedalata io sono piantato
Quindi parto prima io senza fare troppo tatticismi tanto la speciale parte da subito con bici a spalla e poi prosegue cosi' per 3-4 km
Mi passa Tallone di corsa con dietro Fanni di corsa anche lui
Io non riesco se corro le costole mi fanno un male boia e mi manca il fiato
Mi metto l'anima in pace e vado piu' forte che posso camminando
Poi inizia la salita e meno a tutta
La faccio con lo spagnolo e con Carosso del Val Maira
Dopo qualche km lo spagnolo cede, ieri era volato e anche lui paga dazio
Lungo la salita arrivo sotto a Fabry che si accoda
Scolliniamo
Discesa super tecnica
I due spagnoli dell'asturias si ribaltano proprio davanti a me
Tiro il freno a mano anche io e con Fabry andiamo all'arrivo
Chiudiamo il Rally cosi' :

Loca 17° assoluto e 5° Over40 Penalita' 11633
Fabry 20° assoluto e 7° Over40 Penalita' 14188

Grande Impresa !!!
Grande affiatamento con Fabry, erano mesi che ci sentivamo tutti i giorni per preparare al meglio questo Rally e per come ne siamo usciti direi buon viatico per il luglio che ci aspetta !!!

Restaranno a lungo nella mente questi 7 giorni...
Momenti di grande intensita' agonistica ed umana, momenti di sconforto e di tripudio, resteranno a lungo questi panorami mozzafiato i profumi di ginestra e di elicriso, gli sguardi di intesa, i sorrisi, le pacche sulle spalle, gli ale'ale' che erano come borracce di acqua fresca, la faccina sempre sorridente di Marino e di Walter, le piacevoli chiacchierate con Franco, la goliardia ed i fiumi di birra con i cuneesi e la carica magnetica di Speedy Barale, la piacevole compagnia dei veronesi e dei romani, il bombardamento di parole di Denis, l'altero portamento di Toffoletti e soci, la pacata compagnia dei Cechi ed i timidi cenni di Belgi ed Olandesi, la spocchia dei Francesi e la simpatia degli spagnoli, i sorrisi delle Lady della corsa da Teresa a Chiara a Giulia a Sophie ed a ... beh Ludmilla diciamo che aveva altre doti ;-) tutti ad applaudire le comuni imprese giornaliere. E si questo rally e' stato una grande cosa, una faticaccia assurda per tutti, per me anche dolorosa, molto dolorosa, ma meravigliosa l'ho letto nella faccia di tutti dopo aver varcato il traguardo.

Ora la testa e' gia' alla TRANSALP

Tappa 5 - Dal supramonte al mare attraverso la scalinata delle pietre suonanti



Riposo bene
Sempre dolorante ma ho ancora voglia
Conosco la tappa e vuol dire molto
Parto e mi prende dopo poco Denis il toscanaccio di Follonica che in salita va in moto
Ci portiamo sotto a Codony ed arriviamo in breve al km 7 da dove parte la speciale
Partiamo tutti e tre assieme
Cerco di tenere Codony e ci sto dentro bene
Sono galvanizzato la cosa mi da morale
Poi lungo la prima discesa Codony vola via come un folle ed io mi devo fermare perche mi si aggroviglia la catena alla ruota posteriore
Mi passa anche Denis e resto ancora una volta da solo
Finita la discesa inizia una strada difficilmente pedalabile per fondo e per pendenza interrotta ogni 500 metri da una frana di pietre per me invalicabile in bici ed ogni volta che devo scendere e risalire dalla Nina son dolori alle costole da urlare
Vado ancora una volta in crisi
Vorrei buttare la Nina nel bosco
Voglio la mamma !!!
Tengo duro e dopo tanto agonizzare mi rimetto sul percorso che conosco dello scorso anno ...
Il conoscere la strada mi rincuora
So cosa mi aspetta e riesco a dosare gli sforzi
Dopo la discesa che porta nel greto del fiume di roccia calcarea bianca come il sale vedo Codony a bordo strada che ripara la ruota posteriore
Colpo di culo per me colpo di sfiga per lui
Anche se la sfiga quando vai in discesa come va lui e' dietro l'angolo
E' un attino tagliare la gomma su questo mare di pietre ed il guidare molleggiati leggeri flow come dice Fabry e dote di pochi ...
Vedo salva la 5° posizione ... forse ...
Mi torna forza
Fa sempre piu' caldo
Riesco ad idratarmi bene
Oggi mi ero portato il Camelback bello pieno di sali e maltodestrine
Ogni "ciucciata" e' una sferzata di energia
Volo via il piano dentro nel bosco e via di bici a spalla per una buona mezzora sulla scalinata bianca poi ultima salita nel bosco e discesa su stradone carrozzabile che porta alla fine della speciale lambendo il mare
Mi sembra di andar bene ho buone sensazioni ed infatti chiudo la speciale 4° Over40
Dietro di me il belga Paelinck e poi Fabry che ha lottato a lungo col belga poi Fanni che oggi ha preso la bambola
Resto 13esimo della generale con Fanni ( il quarto degli Over40 ) solo due minuti davanti a me mentre Fabry scala una posizione e diventa 19esimo in generale e sempre 6° Over40 !!!
Oggi siamo gasati
Abbiamo fatto altri 2400 metri di dislivello tra una balla e l'altra ed 84 km di mtb non si scherza ...
Io e Fabry finiamo la tappa assieme siamo abbondantemente nel tempo imposto
Siamo esaltati come bimbi
Arrivo in spiaggia e poi all'ombra della pineta piattone di malloreddus tanto per cambiare e costata gigante per Fabry
La birra scorre a fiumi
Si ride ci si prende per il culo siamo sfiancati finiti devastati ma siamo felici
Marino Longhin vede in tasca la maglia da finisher quando lo scorso anno nella stessa tappa si era dovuto fermare per disidratazione, Walder De Bernardo e' in crescendo, Speedy Barale e' gasato piu' che mai, insomma il morale e' alto !!!
Troviamo anche una ottima sistemazione per la sera
Cerchiamo di recuperare
Facciamo mille tattiche per l'indomani ma poi come al solito sara' la strada a decidere ...
Ceniamo in un ristorante "decente"
Antipasto e come primo malloreddus tanto per cambiare poi pomodori + roast beef + tiramisu slurp slurp
Serata in piazza alla festa du pais e poi a nanna

Ci crediamo ancora !!!

La bandiera a scacchi e' vicina !!!

Tappa 4 - Giornata disastro inna Urzulei supramonte dimension



Notte infernale
Chiudo gli occhi poco
Il dolore alle costole e' forte
Alla mattina mi prendo una busta di Oki che mi aiuta almeno ad avere la forza per alzarmi e per riuscire a vestirmi
La tappa e' Talana - Urzulei
Diciamo da supramonte a supramonte
Partiamo uno alla volta distanziati da un minuto con il primo per ultimo.
Ci sono 8 km di salita in asfalto molto "in piedi" ma altrettanto panoramici poi una volta sul supramonte di Urzulei parte la speciale di 41 km con 915 metri di dislivello
La sera prima al briefing mi hanno terrorizzato dicendo che per una decina di km di speciale incontreremo un fondo molto ostico di pietra calcarea tagliente e sara' facilissimo bucare
Quindi che faccio ... gonfio le ruote molto piu' del solito ma con il risultato che la bici e' totalmente inguidabile
Parto in speciale subito dopo Belotti dell'Axevo che mi incalza in classifica ma dopo pochi km lo vedo volar via potente e determinato aiutato anche dalla sua Trek fullsuspended che su quel tipo di fondo duro e sconnesso riesce ad avere buona aderenza ed essere quindi piu' veloce e continuo
Io annaspo rimbalzo sulle pietre non riesco ad andare avanti ho il terrore di bucare ed ho dei dolori lancinanti
Vengo raggiunto anche da Serra dal ceco Simera e da Fanni insomma dai miei rivali della classifica Over40
Mi raggiungono e spariscono in un attimo
Cado in uno sconforto cosmico
Mi sento solo
Attorniato e soffocato da sassi mucche tori e maiali selvatici giganti
Mi assale anche una paura feroce di sbagliare strada
Le gambe poi non si muovono ingessate dagli antidolorifici
Poi mi passa Olla come un fulmine
Mi sveglio
Cambia anche il fondo
La fottuta roccia colcarea tagliente dovrebbe essere finita e sgonfio le ruote
La Nina ritorna ad essere guidabile e docile
La risento mia
Ritorna il feeling
Riprendo anche un po di forza
C'e' un tratto molto veloce peeludio dell'ultima salita sconnessa e irta
Poi una bella discesa in un single track ( l'unico in tutta la sardegna ) e quindi un lungo fiume veloce che porta alla fine della speciale
Chiudo settimo degli over40 peggior risultato per ora
Fabry in ottima giornata tiene alto l'onore e fa meglio di me
Perdo una posizione nella generale e divento 14esimo Fabry conferma la 20esima posizione.
Ci difendiamo !
Finale di tappa bello e panoramico con arrivo ad Urzulei
Pomeriggio caldo con un sole infuocato
Solita pulizia e manutenzione della Nina
Lei si sta comportando molto bene il cambio funziona che e' una meraviglia la forca risponde bene e gli Schwalbe Racing Ralph Evo latticizzati tengono botta
Troviamo una camera da letto solo alle otto di sera
Siamo abbastanza disperati ma dopo la cena come sempre a base di mallureddus e pecora + maiale + maialetto arrosto sprofondiamo in un sonno granitico.
C'e' speranza

Tappa 3 - Pisu Gerbu Lovers



La ribaltata di ieri fa segnare quanto segue
Costola incrinata e forte contusione al cocige
Morale riesco a star seduto con dolore e stilettate intercostali ogni respiro profondo e ogni volta che devo tirare con la schiena
Sono incazzato come una vipera
Un vero peccato pregiudicare tutto alle seconda tappa anche perche' la gamba gira da paura ma cosi' e' andata e parto cercando di vender cara la pelle
Oggi si parte da Arzana e si arriva a Talana
Dobbiamo lasciare quindi la nostra bella, nuova e confortevole cameretta di Arzana ( 10 euro a notte a testa ... ) trovataci dall'amico Fogliadini che ringrazio ancora.
Giornata dura subito salite di cemento al 20-25% poi discesa veloce e scorrevole quindi prendiamo una carrozzabile con pietre grosse e smosse ma tutto sommato pedalabile
Susseguente discesa tecnica veramente difficile con profondi canali scavati dai temporali poi un po di asfalto altra salita feroce sterrata sotto ad un sole cocente quindi veloce discesa e ci immettiamo sulla strada asfaltata che porta al passo Corre Boi da dove parte la speciale di oggi che e' lunga 44 km con un dislivello di soli 820 metri ma la tappa complessivamente fa segnare un totale di 75 km con 2400 metri di dislivello.
Arrivo alla partenza della speciale gia' provato dai km a dai dolori ma parto deciso come fosse un cross country
La gamba segue il cervello
Son momenti bellissimi che capitano di rado
Spingo deciso sono deciso anche in discesa poi sulla salita finale del monte Pisu Gerbu sfiammo come fosse l'ultimo km la seguente discesa e' troppo tecnica per me e la faccio in parte a piedi e poi giu' piu' veloce che riesco in bici
La parte finale e' veramente rotta con pietre grosse smosse e canali profondi molto peggio dello scorso anno
Finisco la tappa con il 4° tempo degli over 40 ed il 14° tempo assoluto
Ottimo anche Fabry che fa il 5° tempo degli Over 40 e ci prendiamo quindi entrambe il lusso di battere Serra e Codony che lo scorso anno vedevamo solo sfrecciare impotenti ... Sono attimi di gloria guadagnata con mesi di sacrificio
E' grasso che cola scrosciante
Momenti in cui parli con dio e respiri aria purissima che ti fa girar la testa dalla felicita' ...
Nella generale tengo con i denti il 13° posto assoluto ma quando dopo il traguardo scende l'adrenalina non riesco quasi a muovermi dai dolori intercostali ed al cocige Me la vedo brutta
Fatichiamo a trovare una camera ed alla fine dopo aver trascorso il pomeriggio albar principale scolando birre su birre e rompendo le palle a tutti gli avventori ci affittano una intera casa che dividiamo con la coppia di veneti ed il buon Walter De Bernardo
Sistemazione allucinante ma e' l'unica disponibile
Le bestie stanno meglio letto scomodissimo e urfido come non mai
La notte non riesco a riposare ho male dappertutto
Sono cazzi ...

martedì 14 giugno 2011

In cima al Gennargentu



Tappa regina del rally
Parto alle 8,48 in coppia con uno spagnolo di Santander simpatico che indossa la maglia della Trans Rockies ( famosissimo rally di mtb che fanno in Canada )
Facciamo subito un'andatura bella allegra e prendiamo la coppia che era partita un minuto prima ed in 4 meniamo via decisi
Ci mettiamo 1 ora e 50 per arrivare a Ruinas ( insediamento nuragico piu' alto della sardegna ) da dove parte la prova speciale
Bottiglietta d'acqua e parto con la prova speciale
Subito discesa ripida con fondo di pietre mosse poi salita ripidissima con dei tratti di portage ancora discesa su strada battuta ed un po di salita di asfalto
Faccio un bel ritmo ma dopo poco mi passa Trunscha che sembra volare poi arriva Serra
Lo tengo e faciamo gran parteo della salita a Punta Marmora assieme
Da dietro arriva l'atro Ceco Over40 che ci passa entrambe a velocita' doppia
Altra gamba altro stile imbattibile
Poi arriva il giovane dei Cechi ed il francese Benoit
Dopo 40 minuti di bici in spalla siamo in cima al Gennargento Punta Marmora 1835metri
Vista mozzafiato si vedeva fino a Cagliari ed le coste est ed ovest
Poi discesa per me impossibile che faccio a piedi
Che prosegue per 4 - 5 km
Perdo un sacco di tempo e son cotto
Ad un certo punto perdo anche l'equilibrio e tento di rompere una pietra con le costole
Non riesco e mi manca il fiato dalla botta
Finisco la speciale in 3ore e 19 minuti
Trunscha l'ha chiusa in 2,30
Finita la speciale assalto il tavolo del ristoro manciata di pecorino poi mandorle uvetta sultanina poi marmellata miele ancora marmellata coca cola ancora pecorino insomma fame da morire e poi via con un francese a cercar di stare nelle sei ore del tempo imposto
Lo ci cco di 12 minuti
Morale tra gli over 40 ora sono quarto ma ho dietro Codony ed il belga che ha fatto sei volte la Transalp due volte la Cape Epic etc etc che mi incalzano
Davanti ho Fanni del tre marce di Biella che ieri volava ed oggi in speciale era dietro
poi ho Serra che mi pare imbattibile ed il Ceco che vola ...
Vedremo se domani le botte si fan sentire o se riesco a spingere
Domani altra tappa paura che ci porta sul passo Correbuoie poi per una strada favolosa a Talana

God Save Me

lunedì 13 giugno 2011

Perda Liana Obsession



Approdati in savage land
Arrivati ad Arzana scopriamo che a Fabribiker manca la tenda
Cerchiamo quindi una stanza
Ci mettiamo 5 minuti
Camera appena finita con bagno spettacolo annesso
10 euro a testa a notte ed i proprietari che si fanno in 4 per farci star bene
Spettacolo !!!
Una volta sistemati in camera andiamo a registrarci quindi al briefing e poi sotto con il prologo
Stesso giro dell'anno scorso da kamikaze
Faccio il 23 esimo tempo assoluto e il quinto degli over 40 mai andato cosi bene !!!
Fabribiker invece ha un salto di catena e fa ultimo della manches.
Ci facciamo quindi un aperitivo con tutta la banda dei cuneesi e poi a cena
Siamo a tavola con gente che ci fa piegare dalle risate
Lacrime agli occhi dl ridere molto bene
Alle 23.00 spegniamo la luce
Oggi sveglia alle 7,00
Colazione vestizione e alle 9,00 si parte.
1° tappa ce l'hanno disegnata come una passeggiata
Abbiamo 5 ore per finirla
Sono 48 km con 1500 metri di dislivello
Parto con Marino
Il veneziano che lo scorso anno si era ritirato per disidratazione, quest'anno vola ha perso 13 kg ed ha una gamba da puara
Facciamo assieme il pezzo di trasferimento
Alla speciale partiamo in due con un ceco molto giovane
Tento di stargli dietro
Tentativo vano
Dopo 4 5 km sparisce
Intanto cerco di ritrovare il feeling con le pietrate sarde
Strade di pietre acumniate taglienti infide
Ho gonfiato a 2.2 ditr e 2.0 davanti
Ho troppa paura di bucare e squarciare il copertone
La bici e' attrazzata con pompa camere d'aria bombolette attack tools e smagliacatena
Ma hai sempre limpressione che manchi qualcosa
Comunque la strada scorre sotto i Racing Ralph
Scorre molto piu' veloce dello scorso anno
Arrivo sotto Perda Liana
E' sempre bellissima
Poi giu' a tutta
L'ultima ora di gara pero' ci riserva delle sorprese malefiche con un pezzo di mezzora con bici a spalla e un sentiero finale single track con dirupo di 300 metri sulla destra
Finisco 15esimo assoluto e resto 5° di categoria over 40
Fabry risale la classifica e si piazza 27esimo ass e 11esimo di categoria over 40
Domani PUNTA MARMORA 105KM da fare in max sei ore LA PAURA !!!
Stei tiuned

venerdì 10 giugno 2011

e Chris disse .... ANDATE E PEDALATENE !!!


... attimi e si traghetta e da lunedi saranno
6 tappe di paura off road in paradise sardinia dimension
si parlera' solo dialetto sardo stretto dei monti e idiomi stranieri
si mangera' solo con le mani
si emetteranno grugniti
la birra scorrera a fiumi
e rilasceremo rutti e renze mefitiche
no deodoranti no sapone no chanel no dolce&gabbana
vietate le docce
vietato radersi
selvaggi in savage land !!!

Chris Sugai sara' al nostro fianco me lo ha promesso !!!
Ma noi adoratori delle ruote da 29 ci siamo dotati di tutto: proteine sali maltodestrine r4 r6 r8 barrette e gel in quantita' industriali creme per massaggio creme lubrifikanti tricketrack un pile 6 tshirt un jeans un costume che se il tempo ci assiste un bagno ci scappa ma magari anche due ... camere d'aria copertoni bombolette lattice attack falsemaglie smagliacatena pezzi di catena raggi tiraraggi tools di tuttii tipi e forge brugole pinze tenaglie pedali e sella di scorta pastiglie dei freni grassi olii vari scarpe supplementari ... ci mancano giusto un paio di ruote di scorta ma conoscendoci nessuno ce le ha prestate ...ma noi facciamo i debiti scongiuri !!!
I love you all sempre e comunque !!!

... dai che sta schiarendo !!!

... dopo giorni che sembrano mesi se non anni, e visto un po' di cielo
aperto, decido che vista la donazione di sangue del giorno precedente,
il periodo del ponte del due giugno sgodazzato a far niente, che la
voglia di vedere le facce della fratellanza manetta oramai a raggiunto
livelli preoccupanti, e volendo evitare di farmi venire la faccia come
quella di cane Bau, parto deciso verso rosate per l'adunanza.
arrivo giusto in tempo e dopo tanti cenni di saluto vedo finalmente
che dopo l'ammucchiata di maggio i caschi in testa sono aumentati.
the man insieme ai piu' duri fa capire che si fa tardi ed il rischio
pioggia incombe, quindi pesta duro sui pedali prontamente ricambiato da
chi ne ha un po' di piu' da spendere.
il cardio strilla subito visto il poco uscire ed il sangue dato a chi
ne ha piu' bisogno, e come se non bastasse il vento inizia a soffiare
in maniera strana.
ma ormai siamo tutti li' e sicuramente nessuno ha portato il
cervello, il regolamento non lo prevede quindi...
casorate in un respiro e motta in vista, non sembra nemmeno troppo
nero la in fondo, eppoi lo abbiamo fatto altre volte e ci e' sempre
andata bene percio' giu' a tutta.
ponte di motta e cardio 186, ma ora stradine e si respira, peccato
che dopo due curve due avviene l'imprevisto!
4 gocce che diventano in un ciao 8 poi 16 poi non si riusciva piu' a
contarle talmente cadevano.
come le formiche sorprese dal temporale ci si butta dove si puo', e
finisco in un condominio in compagnia del mitico "oscarito greco", con
"aristide arrotino", "saverio", e "barba non avere paura di nulla".
negli altri portoni facce e sagome conosciute con cui si inizia a
schiamazzare...
nonostante siamo belli bagnati il morale resta alto e la voglia di
parlare c'e'.
dopo un'oretta lo sta schiarendo sembra sempre di piu' una battuta e
si inizia a pensare a come tornare a casa.
una signora del condominio minaccia di chiamare la polizia, i bambini
dormono e dice che ce ne dobbiamo andare.
non gli si ride in faccia ma quasi.
una donna anima pia scende con 2 k-way due per chi non aveva nemmeno
la mantellina, piu' un paio di sacchi della monnezza sempre utili in
momenti come questi.
sembra spiovere e si decide di andare verso casa.
dopo un kilometro penso che sto diventanmdo vecchio e non vorrei
farmi venire l'artrite con spasmi trikki e ballacchi e non
lo vogliono nemmeno i cazzi buffi appoggiati sul manubrio.
il mio migliore amico da milano e' andato a vivere a motta, quindi
deviazione, drin al campanello, vestiti asciutti, aperitivo di attesa,
stuzzichini, un po' di pane e nutella che scalda sempre, quattro
chiacchiere e in un niente arriva la fidanzata avvisata precedentemente
a prendermi.
grande donna che sopporta anche questa, mi sorride come solo lei, mi
carica in macchina, e vestito cosi con un paio di bermuda arancioni da
spiaggia, infradito e canotta con giubbino di jeans mi scarica con pane
e dolci fatti da lei, davanti a casa del mitico claudio, dove mi
aspettano per prendermi un po' a parole e un po' per il culo il padrone
di casa con il mitico gigi bottarga, un piatto di salumi lenticchie
vino birra e quant'altro, e quel bastardo di Localove, che ha in
ufficio il tattico di luna rossa, il quale gli aveva previsto la
piccola bufera di acqua, facendolo desistere dal presenziare.
Ma il tattico non serve, tutti sappiamo che a motta piove sempre, ma al
grido di "sta schiarendo" si fa come nei rally e finche' la ruota gira,
si va avanti ...

voster semper voster

VETRELLO

giovedì 9 giugno 2011

Motta Visconti come il Triangolo delle Bermude


La scimmia che scalpita
4 giorni di astinenza da pedivella
Le crisi ormai sono insopportabili
Ed infatti in Conca si trovano una ventina di Manetta
A Binasco sono gia' il triplo a Casorate un centinaio
Cielo plumbeo ma solo 4 gocce che non bagnano neanche l'asfalto
Il Maestro con il biondo dell'Olympia e Miky Piton menano come fabbri
Velocita' costante sopra i 50 kmh
Si alza un fastidioso vento laterale ma si arriva a Motta Visconti con la strada asciutta
Dopo due curve l'inferno
Acqua a secchiate che in un attimo si tramuta in grandine
Una grandine devastante mai vista negli annali dei Manetta !!!
In un secondo 100 persone con altrettante bici si sparpagliano sotto ogni riparo possibile, chi sotto i portoncini delle villette chi forza le entrate dei condomini chi scavalca le recinzioni insomma momenti tragicomici ma la grandine non cessa per una buona mezzora poi i piu' temerari sotto un'acqua incessante si rimettono in bici verso casa mentre altri si sbattono per trovare un passaggio ...
Manetta evening destruction !!!

Chiuei in tasca e tanta voglia di sgasare !!!

Divertitevi Amiciiiii !!!
Io sono di festa di fine anno della skuola di mia figlia ...
Tombolata + Saggio di Musica + Coro + Salamella feroce e vino a gogoooo
Insomma ne avro' da uscirne totalmente distrutto !!!
Ma se tiene esco in notturna

Hey c'e' uno che viaggia sull'MM linea 1 che mi vuol rubare il posto letto al nono piano del Sampaolo... non son belle cose !!!

Bravi Bravi Bravi

Foto presa dal sito della Mi-Sanremo amatori
Se non stavo male l'avrei fatta anche io quest'anno
Ma aimeh non ero proprio in condizione
Poi a pensarci non tutti i mali vengono per nuocere
300 km con un clima pazzo come questi giorni
Certo sarebbe stata un'impresa da veri eroi delle due ruote
Sui giornali specializzati spenderanno parole e paroloni a nastro per questi impavidi pedalatori della domenica disegnandoli come novelli Coppi e Bartali
Gente che non molla mai
Gente dura
Con due o forse anche tre attributi grossi cosi'

Io che ho nuotato tutt'inverno nel fango dico ... "ciao bravi ciao" anzi "ciao bravissimi ciao ciao ciaaaaao" !!!

mercoledì 8 giugno 2011

I don't wanna holiday in the sun

Come cantava John Joseph Lydon
Pero' se oggi ci facesse fare un giretto con gli amici non sarebbe male
Oppure ci dobbiamo tutti rinchiudere un'altra volta nei box a rullare come criceti neurodisturbati

Devo iniziare seriamente a radunare quando serve per il Rally
Come al solito dimentichero' a casa qualcosa di fondamentale ma e' gia' in preventivo
Sono comunque in fibrillazione dura
Quest'anno il gruppo e' folto e variegato
Con Fabrybiker l'affiatamento e' solido
Ci saranno sicuramente dei bei pomeriggi / sere da condividere con gli altri contendenti che poi sono il sale delle corse a tappe ...

Ambisco fortemente alla maglia da Finisher ma sara' veramente dura ! Jah is my navigator !!!





Cieli neri e strade come torrenti

... condizioni impossibili per abbozzare un'uscita e quindi prevedo un altro incontro ravvicinato con la spinbike.
Sara' meno piacevole for sure di ieri ma mi pare l'unica soluzione praticabile.

Mi consolo analizzando la seconda tappa che gli organizzatori descrivono cosi' :

"La seconda tappa è la vera regina del Rally con partenza e arrivo ad Arzana. Ci porterà alla scoperta del Gennargentu passando per il villaggio nuragico più alto della Sardegna “Ruinas” a quota 1197 metri, per proseguire nel territorio di Desulo la “scalata” di Punta La Marmora la vetta più alta della Sardegna (1834 metri). Saranno interessati i cantieri forestali di Girgini ed Arzana."

41km di speciale sono una rispettabile classica gran fondo di Mtb e se poi i km totali saranno 105 con piu' di 3000 metri di dislivello ci sara' da stare belli allegri e non farsi mancare ne il polase ne il brodo di tartaruga !!!


Prima Tappa

Dopo il Prologo di domenica che stabilira' la prima classifica ed anche la sequenza delle successive partenze, Lunedi' ci aspetta una bella tappa che sfiora Perda Liana, un picco di pietra altissimo ed incredibile che ricorda molto la Death Valley Californiana, per poi addentrarsi nelle foreste del monte Idolo e rientrare ad Arzana per un totale di 71 km da portare a termine in max 7 ore, 2000 e moneta metri di dislivello al 95% su strade sterrate e singletrack ... stika/parde/meco!!!

La tappa ripercorre per alcuni tratti la prima frazione dello scorso anno dove lungo la seconda discesa avevo fatto un volo alla OlerTogni danneggiando subito la Klein e riparandola sommariamente in loco, poi avevo bucato due volte, una all'inizio della speciale ed una verso la fine della speciale, ma la grossa menata fu che avevo con me solo una camera di scorta con relativa boboletta e stop, ero quindi ripartito solo grazie all'aiuto di Mr. Miolano from Cuneo che purtroppo quest'anno non sara dei nostri, infine avevo anche tagliato l'ultima discesa beccandomi 15 minuti di penalita' ... insomma un vero disastro !!!

Quest'anno, primo mi porto un paio di bombolette ed anche una minipompa da tasca e secondo mi porto anche una potente icona antisfiga !!!

martedì 7 giugno 2011

Back on the Spinbike

Impegni di lavoro mi costringono alla spinbike
Erano mesi che non le vedevo neanche
Impolverata nel corridoio delle sofferenze
Ricordo delle gelide e buie serate invernali
Ma stasera ...
Mi vergogno a dirlo ma ...
quasi mi son divertito ... quasi ...!!!
Speriamo in qualcosa di meglio domani
4 giorni al Prologo del Rally
La forza torna a scorrere in me

Babylon you loose ! No Way !!!

Ultime dalla strada

Pare che ci siano degli impavidi che si trovino in Concafallata
Quindi chi ha voglia di fare la doccia in compagnia e' pregato di presentarsi in orario.
17.30 Partenza Unica !!!

no remorse

Percorso Rally 2011



La route di questa quarta edizione vi porterà fino al territorio di Desulo per attraversare il Gennargentu per arrivare sino a “Punta La Marmora” (1834 metri), la vetta più alta della Sardegna. Andremo inoltre alla scoperta del Supramonte di Urzulei, Talana e Baunei. Cioè il cuore di una Sardegna dove soltanto questo Rally può portare i biker più appassionati e coraggiosi e veri amanti della natura.

Un percorso che sottolinea quanto bella, unica ed ancora incontaminata sia l’Ogliastra, che si estende dal massiccio del Gennargentu alle famose spiagge di Cardedu, Barisardo, Gairo, Tertenia, Cala Luna, Tortolì e le rosse scogliere di Arbatax. Una costa dove falesie e bastioni imponenti si alternano a calette da sogno, foci di codule come quelle ormai famosissime di Cala Luna, Cala Sisine e Cala Fuili. Acqua trasparente e profondità intatte e grotte meravigliose come quella del Bue Marino, dove vive ancora la foca mediterranea. E ancora un patrimonio archeologico di nuraghi, domus de janas, tombe dei giganti e menhir testimoni di una storia millenaria.
Una fantastica e appassionante sfida con la prima tappa con partenza da Arzana e arrivo a Gairo Taquisara, passando per i territori di Gairo, Seui, e Ussassai scoprendo i Cantieri forestali di Monte Idolo, Gairo Taquisara attraversando Perda Liana, e il Montarbu.
La seconda tappa è la vera regina del Rally con partenza e arrivo ad Arzana. Ci porterà alla scoperta del Gennargentu passando per il villaggio nuragico più alto della Sardegna “Ruinas” a quota 1197 metri, per proseguire nel territorio di Desulo la “scalata” di Punta La Marmora la vetta più alta della Sardegna (1834 metri). Saranno interessati i cantieri forestali di Girgini ed Arzana.
La terza tappa ci porterà da Arzana a Talana. Dopo un primo tratto nel comunale di Villagrande, si prosegue per passo Correboi da dove, in territorio di Orgosolo, si raggiungerà il territorio di Talana sino a Monte Pisu Cerbu 1348 metri per arrivare nel centro di Talana. Saranno interessati i cantieri forestali di Monte Idolo, Santa Barbara, Villangrande e Monte Genziana.
Quarta tappa da Talana a Urzulei, scoprendo il supramonte di Urzulei, sfiorando la Gola di Gorroppu e percorrendo i sentieri segnati per le MTB per l'arrivo di tappa nel centro di Urzulei.
Quinta tappa da Urzulei a Bari Sardo con arrivo sulla spiaggia di Torre Barì. Si attraverserà il territorio di Baunei dal Golgo per scendere verso il mare. Si attraversa il Golgo, il Cantiere Forestale Eltili, Punta Tentioi, San Giovanni Etili, ex Miniera, Cuile Scala Sterria, sino a Genna Arramene.
Sesta tappa da Bari Sardo si torna nell'interno per l'arrivo finale al Bosco Selene di Lanusei. Si attraversano i territori di Jerzu, Ulassai, Osini, Gairo, passando per Gairo vecchia (disabitata dal 1963 in seguito ad inondazioni e frane) e i cantieri forestali di Gairo, Costa e Su Monti (Lanusei), per raggiungere il Bosco Selene per l'arrivo Finale.
Ë la Sardegna più segreta e ancora più carismatica per i bikers, che potranno percorrere itinerari duri ma anche bellissimi per l’ambiente naturale ed anche per la tradizionale ospitalità delle comunità che lo hanno preservato. Con la natura che voi sfiderete, vi affascinerà infatti l’ospitalità della gente e la cultura millenaria di cui le comunità ogliastrine sono gelose custodi. Insomma sarà per tutti voi una nuova emozione in una terra incontaminata ma in grado di offrire anche ospitalità e servizi di primordine. Gli itinerari per questa terza edizione sono nuovi e di “prima scelta”, sempre su sterrati, sentieri e mulattiere, nel cuore di quest’isola antica, distante soltanto un braccio di mare dalle vostre case sul continente italiano ed europeo.

lunedì 6 giugno 2011

Che belle cose ...



Bella la nuova maglia di Ricco' !!!
Bella anche la prestazione di Basso al Delfinato !!!
Ottimi i suggerimenti del direttore della Wada a Contador di saltare il Tour !!!

Fervono i preparativi

Rispolverata la tenda ancora piena di polvere della 24 ore di Finale ...
Radunate un po di cose
Fasato con Fabryniner
Rimesse assieme le idee
Ma soprattutto con Ezio messa a punto della Nina
Montato copertone posteriore nuovo ma sempre un Racing Ralph Evo da 2.2
Latticizzato con mezzo No Tubes e mezzo Caffelatex
Pompatina alla forcella ed ingrassaggio steli
Lucidata la catena
Ora e' come nuova
Ma gia' ben addomesticata
Non ci faremo intimorire



Jah e' con noi

Intafanato duro

Saltata la Gf di Broni
Saltata la Mi-Sanscemo
Cerco di rimettermi in forze per il Rally ...

mercoledì 1 giugno 2011

Fucking sickness

Salta l'oltrepo' ...

71 partecipanti !!! Rally di Sardegna 12-18/06/2011


Yeahhhh !!!
71 Partecipanti
Lo scorso anno eravamo 39
Una allegra e spensierata compagnia di buontemponi
Con due spagnoli (Llordella e Codony) a giganteggiare con un piemontese (Molinengo) e due sardi (Serra e Vacca).
Gli altri tutti dietro ad agonizzare per portare a casa l'ambito titolo di Finisher

Beh
Quest'anno la musica cambia
Il Rally entrando a far parte delle Extreme Bike Race si era capito che avrebbe svoltato e non si avrebbe piu' scherzato ...

71 partenti
5 lady
9 spagnoli
5 francesi
2 Olandesi
4 Belgi
6 Cechi
il resto italiani di cui la meta' piemontesi e tutta gente con in tasca le piu' grandi corse al mondo

Sara' un garone !!!

I Cechi hanno come faro Trumscha che lo scorso anno ha fatto secondo all'Iron Bike
Poi ci sono due belgi che hanno all'attivo le piu' impegnative corse a tappe di Mtb tra cui il Crocodile Trophy la Cape Epic la Translimousine la Transalp la Salzkammergut Trophy la Trans Schwarzwald la St. Wendel Marathon la TransRockies
ed un italiano Toffoletti Stefano che si presenta cosi' : Ho corso fino al 2007 come Elite passando per tutte le catergorie giovanili totalizzando 160 vittorie. Due volte vice campione del mondo Ciclocross tra gli JUNIORES ...
Campione del mondo quello vero non dell'Udace o Uisp capittomihai ??
Direi esticazzi !!!
Grande euforia
Grande attesa
Adrenalina che scorre gia' in abbondanza
Domani archiviamo questa parentesi in oltrepo' con la bdc ma la testa e' gia' sul traghetto Moby Line
10 giorni a si da fuoco alle polveri
Io e FabryNiner venderemo cara la pelle !!!
Che Jah ed il signore della 29 pollici vegli su di noi !!!
Rock&Roll

Quanto spakka Nike ???

New Bmc Trailfox Carbon 2012


Incatenato in miniera

Non riesco ad arrivare in orario alla Conca
Cielo grigio
Qualche goccia cade
Ma si spaventano solo i mezzosangue
Esco in solitaria
Due ore per sistemare la gamba
e domani si va a Broni per portare punti alla squadra
Finalmente una gara di coppa lombardia non troppo lontano
Comunque e' ufficiale:

Odio la Coppa Lombardia !
Odio i circuiti in generale i loro inventori ed i loro estimatori !