mercoledì 30 aprile 2014

Big Crash

Seratina da dimenticare in fretta quella di ieri ...
Non e' andata proprio come in foto ma quasi


Io avevo gia' dato sul rettilineo di caselle dove un tizio che era in giro a farfalle ha deciso di vedere cosa succedeva se infilava la sua ruota anteriore nel mio cambio
Morale lui si e' capottato nell'erba ma illeso mentre alla povera supersix ha strappato via filo guaina stortato il cambio e cosa molto fastidiosa mi ha spezzato il fermaguaina che sta sul fodero del telaio ...
Palle che girano ancora adesso a mille ma che ci posso fare that's life
Tempo di rimettermi in strada raddrizzare il cambio e con il 36 x11 andare a cercare un meccanico che mi infilasse almeno il filo del cambio ed arrivo sullo stradone che porta a Rosate che si vede un mucchio di ciclisti
Non so bene come e' andata
I racconti sono vaghi e discordanti
Si parla di un plastico 360° in aria di Martello
Di bici accartocciate
Io so solo che ho visto un paio di ruote diventate quadrate
Ma mi pare che le corna le han portate a casa tutti sane e salve
Storie di inizio stagione che speriamo finiscano qui !!!

mercoledì 23 aprile 2014

Amstel Gold Race


Partiamo venerdi mattina da Milano con una classica mezzora di ritardo sulla tabella di marcia
Siam di quelli sempre in ritardo e mai puntuali si sa ... ma chissene ...
In un attimo siamo in zucchinialand con la nostra bella vignetta appiccicata al parabrezza
passiamo fieri la dogana e ci mettiamo ad 80 kmh
in alcuni tratti 100 kmh
fino oltre il Gottardo
Tralasciamo le bestemmie su questi limiti di velocita' assurdi che impongono gli zucchini sulle loro autostrade ...
Approdiamo in terra teutonica dove riusciamo a veleggiare su andature piu' umane ma arriviamo a Gronsvel Limburg Province solo verso le 19
Ci attendono Wiet & Carol
Una fantastica coppia di olandesi sui 50 suonati da un pezzo ma vitali e gentilissimi
Lui scoprimo ben presto che ha trascorso l'adolescenza in italia e parla perfettamente italiano
Ci mostra la casa, spettacolare, che sara' la ns dimora per tre giorni e poi ci offre un aperitivo con prosecco pistacchi e mandorle salate patatine salame ...
Ci sentiamo a casa e dopo un caffè espresso degno di un bar italiano iniziamo veramente a voler bene a Wiet ... ma anche a Carol  :-)
Cena a casa con le provviste talliate e via a recuperare il numero dal buon Sgagnamanuber e la sua crew
Ci dicone che le previsioni sono cambiate
Niente pioggia solo vento e freddo al mattino

Ci diamo appuntamento alle 7.15 fuori dal loro albergo e via in branda
Nottata tranquilla
Sveglia alle 6.00
Frugale colazione
Vestizione e via
E' nuvoloso
Ci sono 5 gradi ed un umido feroce
Usciamo di casa alle 7.15 ed arriviamo all'appuntamento dopo un quarto d'ora ed ovviamente non troviamo nessuno dei ns compari
Telefonata ma nessuno risponde e quindi via verso la partenza
Arriviamo a Valkenburg nel senso contrario di un serpentone di ciclisti che han gia' varcato il via


Transitiamo sul tappeto della partenza che saranno le otto passate
Dopo un km scarso di piano subito salita
In cima il primo bivio che interpretiamo male
Ma dopo poco mi fermo a chiedere lumi e mi spiegano che il percorso da 250 km e' quello contrassegnato dalle frecce arancioni
Dietrofront ed imbocchiamo la retta via
Impostiamo un'andatura del tutto tranquilla
Non siamo qui per fare il tempo
Siamo qui per godere di questo evento e stop
Dopo qualche km ci accodiamo ad un gruppetto di Rotterdam con buona gamba che fanno un ottimo passo
Ogni tanto qualche battuta e diamo qualche cambio La strada inizia a scorrere sotto le ns ruote
Facciamo un muro in pave'
Mi dicono subito che sara' l'unico ma l'emozione e' forte
Gli incroci sono tutti perfettamente presidiati e le frecce di segnalazione sono abbondanti e ben posizionate
Su 250 km abbiamo trovato solo un incrocio pericoloso ma direi che non fa testo
L'attenzione comunque e' viva e le antenne dritte
Noi non abbiamo l'abitudine a percorrere ciclabili che in alcuni casi si fanno pericolosette
Il percorso difficilmente e' piatto
Si susseguono vallonamenti infiniti curve e controcurve da affrontare quasi da fermo intanto il tempo lentamente migliora
Il panorama e' piacevole sembra alla lontana un oltrepo' con rilievi molto piu' bassi ed una campagna ancora piu' disegnata dall'uomo
Le case ed i giardini sono curatissimi
Mi colpisce l'levatissima presenza di donne in corsa
Gruppi interi di donne fisicate e non ma inusuale per la ns realta'
Arriviamo al primo ristoro
Un overdose di sali barrette biscotti banane e ancora barrette
Incontriamo Mikko Luca ed un omone marchiato ProPatria ma ci perdiamo perche' loro ripartono e noi ci mettiamo a mangiare e bere come fossimo al cenone di natale


Ripartiamo con calma
Il percorso dopo un paio di ore ci riporta a Valkenburg dove ci attende un altro super ristoro e ripassiamo da dove siam partiti
Il tempo decisamente migliora ed i gradi salgono fino a 14-16
Il motore va in temperatura
Il garmin segna 160km
Sconfiniamo in Belgio e facciamo la salita piu' lunga della giornata di quasi 5 km in un bosco favoloso
Le gambe girano ma la fatica inizia a farsi sentire
Le salite o meglio le cotes iniziano a susseguirsi con ritmo piu' frenetico e soprattutto iniziano ad essere piu' cattive le pendenze









Superiamo i 200 km
Proseguiamo godendoci l'ultima parte del percorso
Sul Kruisberg e sul Keutenberg molti camminano per la pendenza feroce
Non e' il ns caso si sale piano ma in sella ed al km 235 con un po' di sorpresa ci troviamo ad affrontare il Cauberg stracolmo di folla
Una bolgia incredibile
Giovani & anziani tutti festanti
I bar a bordostrada sparano musica a cannone e sono gremiti di gente
Applausi ed incitamento per tutti e poi via fino al traguardo che ha incoronato Gilbert il giorno successivo   
Superato il traguardo ci premiano le miss e quindi scatta finalmente l'ora della meritata birretta prima nei bar all'arrivo poi nei bar della vecchia Valkenburg quindi nel parcheggio dove festeggiamo con un gruppo di generosissimi e simpaticissimi ragazzi di amsterdam che hanno un furgone stracolmo di heineken bella fresca ...

Rientriamo dall'amico Wiet che ciondoliamo :-)
That's life







martedì 22 aprile 2014

Manetta Day

Non mancate che oggi tira tutto il giro il Signor Martello
Sempre che il Maestro sia daccordo chiaro ...

giovedì 17 aprile 2014

Limburg calling

Sto chiudendo la borsa ...
BobRock Boni
Vetrello
Localove
"La Familia" is ready to start
Domani saremo nel Limburgo olandese
Dopodomani Valkenburg e la gloriosa collina del Cauberg ci attendono
Previsto meteo da inferno
Due gradi e nevischio al mattino
Pioggia debole e vento nel pomeriggio
L'inferno del nord si prepara ad accogliere degnamente i maledetti del pedale


mercoledì 16 aprile 2014

The Brabante Pijl

Oggi incomincia il trittico in vallonia con la Freccia dove lo scorso anno si impose Peter
Vedremo se fara' il bis nella gara dove si imposero per ben tre volte i nostri Argentin e Rebellin

Al giro dei manetta pare invece che il vento teso di ieri sera non abbia spaventato nessuno

lunedì 14 aprile 2014

Giornata delle piacevoli scoperte 
Ho scoperto che da Meda a Montorfano si può fare quasi completamente off road 
Tra l'altro su sentieri anche belli e divertenti 
Ho scoperto che sull'Alpe del Vicere' ci si sale anche in sterrata carogna bella impestata chiamata Lo Zoccolo
Ho scoperto che dalla Capanna Mara parte il sentiero dei Faggi che e' bello ed emozionante piu' per l'ambiente veramente sherwood che per il tecnico che offre ma abbiamo visto tante diramazioni promettenti tipo ... un sentiero che picchia giu' dritto in direzione Faggeto Lario ... qualcuno lo conosce ?
Ho poi scoperto che dalla cresta ad Albavilla ci scendi in 10 15 minuti ma arrivi giu' che ti sei fottuto le braccia le mani i polpacci la schiena etc etc ...
Rientro lambendo Cantu' Brenna e sbucando a Carugo sempre su sterrato !



Sempre bello variare da road ad off road !!!

sabato 12 aprile 2014

Oltrepo' Prisoner

Bella girata anche oggi tra le prime colline di Broni
Sono con
King Vetrello
Bobrock Boni
La triade che venerdì prossimo si portera nel Limburgo olandese per respirare odore di ...
Amstel Gold Race
Testa vola e le colline scorrono via piacevoli nonostante le pendenze a volte segnino le due cifre
Oltrepo' Prisoner
Ma piu che altro Oltrepo' Lovers

Domani per cambiare panorama e mezzo sarà :
Mtb da Meda fin su Alpe del Vicere' quindi Capanna Mara e giu' per il sentiero dei faggi

giovedì 10 aprile 2014

Louie Louie oh baby i gotta go ...



Son fermo da domenica
Sento la Evo che mi chiama
Sento che devo andare
L'astinenza fa male
... i gotta go !!!


mercoledì 9 aprile 2014

No Capi No Regole

Aimeh non sono stato della partita
Trachea in fiamme e febbrone da cavallo
ma gli echi della smanettata di ieri sera mi sono arrivati fino a casa
No mammasantissima a sconquassare la uallera con ...
facciamo la doppia fila
come sei figo tu
quanto sono figo io
cambia a destra
cambia a sinistra
non strappare ...
Solo velocita' alte e costanti
Solo ignoranza ciclistica
Purissima
Cristallina
Si ringraziano tutti ed in particolari modo il Maestro il biondo Fausto e Nolli
Ma pero' sta cosa che il Maestro non fa la buca non riusciamo proprio a mandarla giu'


domenica 6 aprile 2014

Cre Pa Mi


Venerdi' seratina di griglia ed alcolismo con gli amici
Finisco nel letto alle tre
Dormo quattro ore
Colazione e mi presento a Rogoredo
Gonfio come una zampogna
Treno + bici
10 neuri
Son seduto di fianco al protagonista di colore del Miglio Verde
Mi passa la voglia di prender sonno e tra una pirlata e l'altra siamo a Cremona
Raggiungiamo il Piccolo Baobab
Lo scorso anno quando ci arrivai con Guidali e Pivotto secondo team assoluto mi sembro' di uscire da un film troppo crudele per essere vero
Ricordo ancora che per scaldarmi un pelo dovetti cambiarmi completamente e farmi tre grappe alla russa una di fila all'altra
Quest'anno stesso barman con il cappello da giullare ma sensazioni molto molto diverse
Everything gonna be alright
Finiscono i preparativi
Tutti presenti e pronti
Si caricano gli zaini sul furgone che guida il buon MaMo e si può partire
Ho caricato la traccia sul dakota ma avendo la memoria full non la vedo
amen
il mio compare di quest'anno e' il mitico Branca
anche lui con il garmin e senza traccia
Due geni !
Lui in groppa alle sua favolosa X-Night
Io in groppa alla Zydeco SS con 34x13
Si parte
Ci si ferma per le ultime parole di Pg
Si parte definitivamente
Lolli + Legor menano le danze
dietro attaccati come zecche
Schilly con Frank
Io e Branca
Coppia Legor entrambe SS che rompono subito la catena ma rientrano dopo un'oretta a tutta
Borellik con Camisa in veste bellicosissima
+ qualche coppia che fa l'elastico quando si sbaglia strada o si rallenta per aspettare le indicazione dei gps
io sono troppo agile con il 13 e frullo come un criceto ma coi denti riesco a tenere
Branca impeccabile va via bello preciso
Camisa aimeh buca cosi' arriviamo a Pandino al ristoro in 4 coppie
Tempo di riempire le borracce ingozzare una mela un pezzo di zola e via
La sosta ha fatto male a Frank che non tiene piu' il ritmo
Restiamo noi coi le due coppie Legor
Lolli strappa e fa fuori Varanini e socio
Ma io e Branca stiamo bene e teniamo
Cosa non trascurabile solo Legor ha la traccia e guida il suo socio Lolli e malvolentieri noi
Devo dire che per la seconda parte un po' meno veloce il 13 e' perfetto come sentenzio' Pg
Ci godiamo il single track in riva all'Adda e poi via verso Milano sbagliando spesso strada e dovendo ritornare spesso sui nostri passi
Quando arriviamo sullo stradone a due corsie in San Donato i Legor partono a cannone e vanno a vincere
Io e Branca secondi ma prima coppia mista Single Speed che ci permette di vincere un fantastico coprivalvola "smile style" a cranio !!!
Una volta cambiati inizio ad ingurgitare birra scura
Poi birra chiara
Poi torte salate ai carciofi
Torte alle cipolle
Torte agli spinaci
Nacios
Zuppe di ceci e di fagioli
Mouse di tonno e di zola
Intanto piano piano arrivano tutti
Applausi pacche sulle spalle sorrisi stima bravu tu bravo io bravi tutti etc etc
Dopo un paio di ore quindi completamente ciuco si materializzano due teglie gigantesche di pizzocheri !
Borellik si esalta e chiede il bis
E' ormai sera
Le padrone da casa reclamano
Arrivo a casa e dopo attimi svengo nel letto
Grande giornata
That's life

venerdì 4 aprile 2014

Attimi alla Ronde


Mi son goduto lo spettacolo della 3 giorni di Da Panne con un Sagan devastante ed un ottimo Modolo
Domenica La Ronde me la voglio gustare con almeno 6 ore di collegamento !!!

Ieri sera seconda smanettata di stagione con belle andature e forti accelerazioni
Poi finito il giro al pascolo

mercoledì 2 aprile 2014

La prima stagionale coi Manetta vista da Vetrello

Alla prima non si manca ...
Lo so,
ho un po' di mal di gola,
e dovrei stare bravo,
Ma come si fa,
e' la prima,
e come al teatro alla scala non si puo' mancare,
quindi,
cervello OFF
modalita' ignorance ON!
Saluti e pacche sulle spalle e siamo a Binasco,
poi il vento laterale miete le prime vittime,
qualche spiritoso dice di annoiarsi ma di andare davanti a prendere aria non ci pensa proprio
si arriva a Rosate con il Maestro che ruzza come un caterpillar
peno abbastanza,
poi mi riprendo nel tratto che porta a Motta e fino a Besate ora pro nopis,
ma nel tratto che va a Morimondo, il maestro e qualche discepolo rusano forte e la gente fa buchi che da chiudere richiedono sforzi su sforzi,
grazie ad un loca in giornata rientriamo nella buca giusto in tempo.
Nella curva a gomito delle cascine un trattore che ha lasciato giu' un po' di terra obbliga a fare del cinema per stare in piedi, due davanti a me si fermano e mi obbligano a mettere il piede a terra e fare ciao ciao a tutti.
Pedalo solo verso Ozzero,
mi raggiunge il presidente della gio'n'dent,
triste e mogio visti gli ultimi avvenimenti.
Strada insieme con poche parole di coraggio ad un uomo che nonostante tutto resiste e pedala...
Grazie della compagnia e del passaggio,
il silenzio e le parole si sono mischiate insieme,
e noi con un taglio siamo rientrati con chi,
come al solito urla e corre verso una vita fatta di traguardi che non sappiamo esattamente come affrontare...

In Manetta Salus