martedì 9 ottobre 2018

World Champion

eh si ... !
Dopo anni e centinaia di migliaia di km di carriera El Imbatido la Balaverde il Pipita veste la maglia iridata ...
Chapeau
Grande Impresa
Il Re e' morto W il Re !!!
Comunque Valverde e' e rimarra' un corridore che ho sempre odiato e detestato in modo viscerale
Odio il suo modo di correre passivo da attendista da gatto morto sulle ruote degli altri
A mio parere avrebbe potuto vincere molto molto di piu' di quello che ha raccolto avesse avuto per dire la testa di un Bettini
Gli ultimi anni dove ha cambiato mentalita' o forse e' semplicemente maturato ( e ce ne voluta ! ) sta infatti raccogliendo vittorie a piene mani 
Quindi onore al nuovo campione del mondo che ha vinto su Bardet Woods Dumoulin Moscon ...
Bardet che anche lui a livello di simpatia e' pari ad un'ameba morta

Ora godiamoci il Lombardia e poi tutti a giocare col fango


 
Io ho chiuso un caldo settembre con un bel pomeriggio di Golden Sprint e poi a girare in fissa al Vigorelli e partecipando quindi alla Dj100
Iscritto d'ufficio visto che il mio Boss è uno dei main sponsor della manifestazioni meneghina
In griglia era come essere al giro manetta/inceneritore o ad una qualsiasi gara
Il fior fiore del ciclismo amatoriale lombardo presente
Facce da martellatori puri
Cazzutissimi velocisti
Passisti inossidabili
Mi ero dato come obiettivo 40khm di media anche perché dovevo tornare presto a casa per prender parte ai festeggiamenti delle 80 primavere di colei che mi ha messo al mondo
Chiudo con 41.7 avs devastato e felice
100 km bevuti in un amen con lunghi tratti abbondantemente sempre sopra i 50kmh a specorare
Un paio di cadute di massa con pezzi di bici e di ciclista che volavano da tutte le parti nel nervoso finale
D'altronde a giocarci la vittoria siamo un gruppo di un centinaio di corridori inferociti
Pronti a trascorrere qualche mese in ortopedia per un attimo di gloria .... ma poi alla fine tutto fila via liscio as-usual

Ora tra una smanettata ed una vasca in piscina aspetto non con qualche ansia il 22/10
Data in cui mi trasformero' in un para-atleta con una sfavillante protesi all'anca
Il disgraziato incidente del giugno 2002 con conseguente ricostruzione del bacino con placche e viti ormai ha ceduto sotto i colpi di tutte le pirlate che ho fatto del tempo e dell'artrosi
E' tempo di intervenire in modo radical e quel che verra' sara' tutto regalato

Alea Iacta Est