domenica 18 agosto 2013

Scerscen

Dopo i giorni di libagione ho ripreso in mano la Nina
il 16 sono a bormio di buonora e carico Borellik
Direzione Malles
Imbocchiamo la val Slingia o slinzega 
La strada sterrata si trasforma in sentiero 
Pendenze sempre estreme e si inizia a spingere
Scolliniamo tra un rifugio abbandonato ed uno chalet che sembra disegnato da tanto è bello
Ci sfamiamo e puntiamo la val Uina 
Ci aspetta il famoso Uina Schlucht
Un passaggio scavato nel 1910 nella roccia viva 
Passaggio stretto con uno strapiombo di 200 mt che lascia a bocca aperta e fa tremare le gambe
Lo godiamo con calma e poi giù decisi fino a fondo valle dose seguiamo un sentiero lungofiume piacevole
Prendiamo quindi per Nauders con breve sconfinamento in Austria e poi via verso il passo Resia e sosta in riva al lago sfatti dal teso vento contrario
Sostiamo a suon di strudel e radler e via alla macchina
Giorno di pausa ed oggi Scerscen expedition
Saliamo decisi
L'aria è fresca
Il Bernina attira un po' di nuvole e quando arriviamo al rifugio si bar bella di freddo
Troviamo un tizio che la sa lunga sulla zona e ci fa da cicerone poi azzardiamo un giro all'interno del rifugio ormai vuoto dai continui saccheggi
Indubbiamente quando era attivo doveva essere veramente un posto da favola
Discesa funestata da fastidiosa foratura
Giornata comunque zuper !!!

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento