lunedì 27 agosto 2012

Ciao Lance ciao

Crediamo cio' che ci fanno Credere 
Amiamo cio' che ci fanno Amare
Odiamo cio' che ci fanno Odiare


18 commenti:

  1. Ma per favore, era pieno e si sapeva. Era evidente quanto fosse pieno, ma cheppalle tutto sto buonismo. Lo hanno beccato? Sì bene fuori dalle palle come gli altri.
    E non rompete sempre le palle con sto perdono e altro. Ma cazzo siamo all'oratorio?

    RispondiElimina
  2. secondo me lo sport professionistico e' un ridicolo circo (e il ciclismo non fa eccezione), un'arma di distrazione di massa che non fa che inebetire chi lo segue. lo sport, quello vero, e' il giro manetta e le corse UDACE dove ci si scanna fieramente corrende a medie da urlo e arrivando al traguardo completamente distrutti. momenti di sport autentico che ci presentano ogni volta un'occasione - sofferta, mai scontata e sempre difficile da cogliere - di diventare persone migliori.

    vale la pena riflettere sul fatto che c'e' chi ritiene di doversi dopare per vincere un salame alla coppa panificio tina di pavia, ma su un pro texano che si bombava come la maggioranza dei sui colleghi di rango dell'epoca (e questa e' una verita' storica) non mi soffermerei a perdere inutilmente tempo.

    RispondiElimina
  3. per me e' sempre stato un mito
    un esempio un simbolo un nuovo eroe in cui credere
    e sempre lo sara'

    RispondiElimina
  4. quello era un merda ne piu' ne meno degli altri oltretutto si faceva curare dal famigerato dott ferrari solo che portava gli sponsor pesanti dall'america ed allora poteva fare il bello ed il cattivo tampo
    merda lui e tutto l'entourage del tour de france che dopo aver cavalcato l'onda gli ha dato un calcio in culo come fosse l'ultimo dei pirla del vostro giro del cazzo

    RispondiElimina
  5. brognaforever.. tu invece preferisci il giro della figa???

    RispondiElimina
  6. Ale @ brognaforever27 agosto 2012 19:07

    coglione, il nostro non è un giro del cazzo. tu semmai sei un cazzo. anzi una testa di cazzo. respect!

    RispondiElimina
  7. @Lance, consideri un mito uno che accedeva ad un sistema di dopaggio migliori degli altri? Già il fatto che lo consideri un mito è preoccupante...
    Brognaforever pugnettaro

    RispondiElimina
  8. io ho fatto il corridore so quello che dico non sono un pagliaccio della domenica come voi

    RispondiElimina
  9. cronoman le corse Udace non hanno nulla di veramente sportivo sono solo corse di cani rabbiosi

    RispondiElimina
  10. Quoto Loca che quota cronoman ..
    cmq non proprio tutti cani rabbiosi ..
    sportivo e' chi lo sportivo fa...

    RispondiElimina
  11. Io invece quoto ogni parola di Rick Reilly

    http://m.espn.go.com/general/story?storyId=8310275&i=TWT&w=1c39c&wjb

    RispondiElimina
  12. “Lance has been very correct all through his career, what more can he do? All of the controls that he has done – over 500 since 2000 – have come back negative. Either the controls don’t serve any purpose or Armstrong was legit. The whole case is based on witnesses, it’s deeply unjust.”
    Eddie Merckx

    Io mi allineo rispettosamente al cannibale, e al resto del mondo che rosica, pernacchie.

    RispondiElimina
  13. Saggini quello che Lance ha fatto per la lotta al cancro e quello che ha fatto con la fondazione etc sono cose apprezzabilissime ma con il ciclismo non centrano nulla
    Resta invece il fatto che
    Quello che dice Merckx e' legge ? ma dai che ricordo ancora le sue lacrime da coccodrillo quando lo presero al giro pieno di anfetamina

    RispondiElimina
  14. Quoto brognaforever e Loca ed il cadrega aggiungendo che l'UDACE non esiste.
    Esistono solo polli appasionati di pseudo ciclismo che si fanno spennare dei soldi per dimostrare a loro stessi di essere vivi in uno pseudo mondo che crede le gare UDACE siano gare di ciclismo! E fanno bene a spennarli fino all'osso!
    VIVA il giro dei Manetta e tutti i giri a costo zero che esistono al mondo.
    Saluti da Zero Assoluto

    RispondiElimina
  15. Grande Zero! Ti quoto alla grandissima! E pensa che ci sono polli che portano alle gara UDACE i loro pulcini, dimostrando che il loro QI < Zero
    Gianni

    RispondiElimina
  16. Ivan il Putrella7 settembre 2012 10:07

    @anonimo, firmati col nome e cognome quando offendi le persone, perchè nascondersi dietro un anonimo? Le corse UDACE sono manifestazioni sportive, chi vuole andare a divertirsi a rullare a 50 all'ora ci va, paga il servizio, corre, si diverte e magari ci scappa il premio. Non demonizziamo un qualcosa semplicemente perchè uno non le fa. Poi di cosa stiamo parlando? ciclismo amatoriale contro ciclismo professionistico/giovanile? se è cosi è ovvio ci siano divergenze e differenze, dopo i giovani ci sono i professionisti, dopo gli amatori c'è solo la morte! Fatte le dovute differenze, cosa abbiamo scoperto? l'acqua calda!! Detto questo perchè sparare a zero sulle gare agonistiche ufficiali? quelli che fanno il giro manetta lo fanno per divertirsi, secondo me rischiano di più che in gara e a volte si torna a casa che non ci si è molto divertiti, specialmente quando assisti a cadute o virgole delle auto incazzate! Conviene o no? la risposta dipende da ognuno di noi, in base a quello che vuole. Con questo non possiamo dire che chi corre le gare udace è un pirla e chi va con i manetta è un figo, perchè siamo nella giudizio personale e nessuno può ergersi a sommo giudice e dire di essere meglio di un altro!

    RispondiElimina
  17. Putrella? Gare agonistiche ufficiali? L'UDACE non esiste! Esistono ciclisti che vogliono pagare per farsi un circuito occupando solo metà della sede stradale, quando disponibile, quindi non c'è differenza con il giro dei manetta.... Anzi c'è! Non ci sono persone in casacca azzurra che raccolgono denaro e giocano a fare i giudici ed abbracciano i melanzana a cui tu paghi i premi :-)))))))
    Ma daiiiii!
    Zero

    RispondiElimina