mercoledì 4 gennaio 2012

Capi + Cipressa e ritorno

E' una routine di cui un milanese non puo' farne a meno
E' un modo di interpretare la strada
E' una dolce ossessione

Ok all'interno ci sono mille salite mille strappi
ma l'ebrezza dell'Aurelia d'inverno e' tutt'altra cosa

Si parte allegri
Vocianti
Con la fredda piana di Albenga da superare per assaporare poi il tepore di Vadino e piombare come dei caccia su Alassio
Yeahhh Jah bless


Poi le tre meraviglie
Il Mele che da la sveglia
Il Mimosa che voli via con 53 in canna
Il Berta che non fa sconti a nessuno
Quindi Imperia per ricompattarsi e via fino a San Lorenzo con un tratto di strada da assoluto bike porn
Attaccare la Cipressa a capretto
lasciarci l'anima sul drittone
e rantolare fino al semaforo prima della chiesetta
What else ?


we are manetta
fuck the rest

3 commenti:

  1. come si fa a non esser d'accordo!

    RispondiElimina
  2. Localove ha davvero un ottimo scritto. Complimenti.

    RispondiElimina