lunedì 11 marzo 2019

Corvatsch

Era dallo scorso aprile che non mettevo piede in Engadina
Quindi sabato con Borellik abbiamo pensato bene di interrompere il digiuno
Ritrovo alle 6 e via
Quando finisci i tornanti del maloja e ti si apre la valle davanti l'emozione e' di quelle che ti prende la bocca dello stomaco
Neanche se lo disegnassero i maghi della Pixar riuscirebbero a creare un paesaggio più bello
Parcheggio e ci si prepara a -8 come da previsioni di 3BMeteo
La neve e' spettacolare
Una spanna caduta fresca giovedì notte e sotto già trasformata
Sarebbe da fare il giornaliero e sverginare le fresate dei gatti
Ma siamo qui per il solito giro di penitenza ed espiazione con le pelli
Saliamo fino sotto il Piz Corvatch dove tira un vento deciso
1500 circa di dislivello in tre ore con un cambio solo di assetto
Roba da istituto geriatrico ma ce ne battiamo la ciolla
Fieri della ns innegabile inettitudine scendiamo e torniamo a casa belli sereni
 

1 commento: